BindingFuture (Gruppo Teoresi) rafforza il posizionamento nei settori fintech, IoT, smart building e smart mobility come eccellenza del software su misura e del cloud

Giu 20, 2024 | Comunicati Stampa

Gianni Bonfanti, COO e founder di BindingFuture

Il PNRR ha stanziato oltre 13 miliardi di euro per la digitalizzazione delle aziende italiane e si prevede che i dispositivi industriali connessi supereranno i 30 miliardi entro il 2025. A crescere è soprattutto il mercato del cloud, che nel 2023 ha segnato un +19%, raggiungendo il valore complessivo di 5,5 miliardi, mentre la spesa in cloud pubblico è aumentata del +34% rispetto all’anno precedente. Nonostante a investire oggi siano per lo più le grandi imprese (87% della spesa cloud italiana), le PMI restano nei prossimi anni l’obiettivo strategico della digitalizzazione.

Affinché le aziende di tutte le dimensioni possano continuare a investire in tecnologie cloud e on premise con risposte sempre efficienti, BindingFuture – realtà milanese, che vanta competenze di alto livello nella realizzazione di tecnologie web, mobile e cloud – crea software di qualità per soluzioni personalizzate in grado di generare valore per clienti. Entrata nel 2023 a fare parte di Teoresi, società internazionale di ingegneria con sede a Torino, BindingFuture ha avviato il rebranding per valorizzare il messaggio “Software beyond expectations”: l’obiettivo è applicare le competenze altamente specialistiche di BindingFuture in settori come la smart mobility e i trasporti, e, al contempo, puntare su questa expertise per crescere in verticali ad alto potenziale come il fintech, l’Industrial IoT, il settore energy e lo smart building. 

Specializzata in software su misura, BindingFuture mette al centro dell’intero processo di sviluppo l’analisi e la comprensione delle necessità del cliente per determinare la progettazione migliore: l’obiettivo finale è restituire soluzioni performanti sul mercato di riferimento, potenziare il business e ottimizzare i processi di PMI e grandi imprese. Dal 2023, inoltre, la partnership con Microsoft certifica l’impegno di BindingFuture verso l’innovazione attraverso un’area dedicata alle soluzioni cloud, CRM/ERP, AI con Copilot e grazie anche alla formazione di personale specializzato.

“Progettando soluzioni in grado di semplificare scenari complessi, BindingFuture dà forma alle necessità specifiche del cliente e offre un supporto costante per garantire assistenza e manutenzione in ogni fase di vita del progetto”, commenta Gianni Bonfanti, COO e founder di BindingFuture. “Le nostre competenze in ambito software, app, mobile e cloud ci hanno dato l’opportunità di entrare in Teoresi ed evolvere in una struttura organizzativa che ci permette di avviare sinergie con tutto il Gruppo. L’offerta di BindingFuture, infatti, è trasversale e può abbracciare sia le industrie core di Teoresi sia i settori in espansione come l’Industrial IoT o lo smart building in Italia e all’estero. Questo tipo di integrazione ci permetterà di crescere a un ritmo elevato, consentendoci di mantenere una qualità elevata nelle nostre soluzioni”.

Nell’acquisire BindingFuture, Teoresi ha individuato in questa realtà elementi di forte complementarità sia per quanto riguarda le competenze tecnologiche sia nei confronti dei settori di riferimento. L’alta specializzazione di BindingFuture nel software su misura è applicabile da subito nei settori in cui Teoresi lavora da anni, come quello dei trasporti; di conseguenza l’integrazione di tali competenze ci consente di stimolare le nostre dinamiche interne di cross-fertilization. Al contempo BindingFuture è dotata di una expertise specifica nella realizzazione di soluzioni web, mobile e cloud che ci consente di inserirci più efficacemente in verticali ad alto potenziale e fortemente innovativi con progettualità di ricerca all’avanguardia allo scopo di rafforzare la nostra offerta”, spiega Valter Brasso, Presidente e CEO di Teoresi

Dall’Industrial IoT allo smart building, fino alla mobilità intelligente: i software su misura di BindingFuture

Tra i mercati in cui BindingFuture offre soluzioni tecnologiche di frontiera alle aziende, c’è l’Industrial IoT: soluzioni di Intelligenza Artificiale per la manutenzione predittiva, dispositivi elettronici per la gestione degli impianti, sistemi per il monitoraggio e la diagnostica di interruttori industriali. Per un’azienda italiana specializzata in produzione di polistirolo ha realizzato un’applicazione per la gestione di impianti di taglio che consente di definire i lavori da eseguire, seguirne l’avanzamento e gestire eventuali errori durante il processo produttivo. 

In ambito energy BindingFuture ha sviluppato una piattaforma web che consente di simulare l’installazione e il rendimento di un impianto fotovoltaico su un edificio tramite l’applicazione di pannelli solari in 3D. Nel settore domotica, invece, ha realizzato una piattaforma mobile, web e cloud di energy management: questa raccoglie i dati dai dispositivi smart installati nell’abitazione – termostati, allarmi, speaker – permettendo all’utente di gestire l’ecosistema di casa dal proprio smartphone o computer; il suo utilizzo può essere esteso, in ottica di smart building, ai condomini di un edificio o all’amministratore per contabilizzare le utenze e monitorare i consumi. Un ulteriore sviluppo è il simulatore software realizzato per un’azienda multinazionale Fortune Global 500 del comparto utility, automazione, trasporti e infrastruttura: lo scopo della soluzione è facilitare analisi, prototipazione e test di un dispositivo fisico per la misura di consumo e produzione di energia elettrica.

Nel settore della smart mobility BindingFuture ha sviluppato, con una multinazionale dell’automotive, una piattaforma web per monitorare le flotte e i driver mediante lo scambio di informazioni relative a geolocalizzazione, telemetria, diagnostica. Un altro progetto riguarda il design, l’implementazione e il mantenimento di una infrastruttura cloud per la mobilità elettrica in grado di gestire fino a 5.000 veicoli. 

BindingFuture applica inoltre le sue competenze al fintech, che include servizi finanziari e bancari, assicurazioni e infrastrutture di pagamento. Ad esempio, ha supportato una compagnia assicurativa nello sviluppo di una piattaforma per il calcolo del rischio: la web-app consente di caricare data file di elevate dimensioni, validarli attraverso un sistema personalizzato di data quality e renderli disponibili a un motore di calcolo.

Comunicato stampa di Press Play per Teoresi