Giornata della Memoria: un viaggio tra passato e presente per non dimenticare

Gen 15, 2024 | Comunicati Stampa

[ARTE.TV] Israele_vivere dopo il Terrore 2

Sono passati quasi 80 anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, dove furono sterminate quasi un milione di persone. Le truppe sovietiche superarono i cancelli il 27 gennaio 1945, una data che dal 2005 è oggi commemorata a livello internazionale come Giornata della Memoria.

In occasione della ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite per ricordare le vittime dell’Olocausto, la piattaforma di streaming europea arte.tv presenta una serie di contenuti che si rivolgono al passato per analizzare e raccontare il presente, tristemente segnato dal colpo di coda di un antisemitismo che si credeva superato: dalle spoliazioni ai danni degli Ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale alla recrudescenza d’odio in Europa e nel mondo a seguito dei fatti del 7 ottobre 2023 in Israele, passando per il viaggio intrapreso dai discendenti di chi è stato salvato dalla Soluzione Finale nazista.

Tutti i titoli sono fruibili gratuitamente, con sottotitoli in italiano, sul sito arte.tv/it o sulle app della piattaforma disponibili per smart TV, Fire TV, Apple TV e dispositivi mobili.

Salvati dalla Shoah: un omaggio a Sousa Mendes

Nel giugno del 1940, quando era console generale del Portogallo a Bordeaux, Aristides de Sousa Mendes rilasciò passaporti e visti di transito a migliaia di persone (sopratttutto ebrei residenti in Europa) affinché potessero fuggire ed evitare l’Olocausto. Il documentario Salvati dalla Shoah: un omaggio a Sousa Mendes racconta del viaggio intrapreso da discendenti e familiari di chi è riuscito a scappare alla ricerca dell’uomo a cui le loro famiglie devono la vita.

Un libro per la vita: Deborah Feldman

Deborah Feldman ha ottenuto la fama mondiale con la sua autobiografia Unorthodox, poi trasformata in una serie televisiva di grande successo. In questa lunga intervista, realizzata per la serie Un libro per la vita, l’autrice parla del ruolo centrale che i libri hanno giocato nel suo percorso personale e professionale, dagli scritti del Dopoguerra dedicati all’Olocausto a quelli sugli accadimenti degli ultimi decenni, in particolare la guerra tra Israele e Hamas.

Il catalogo Göring – Collezionista d’arte e di morte

Sotto la barbarie del Nazismo, furono oltre 650mila le opere d’arte saccheggiate dai fedelissimi di Hitler. Tra questi c’era Hermann Göring, protagonista di alcuni dei più eclatanti casi di spoliazione ai danni di collezionisti privati, in particolare ebrei, derubati non solo di pezzi dal valore inestimabile, ma anche di veri e propri ricordi. Il catalogo Göring – Collezionista d’arte e di morte racconta entrambi i volti del numero due del regime nazista: quello di Signore della Guerra e di Mecenate.

Israele: vivere dopo il Terrore

Il 7 ottobre 2023, giorno sacro agli ebrei (Simchat Torah), circa tremila terroristi di Hamas hanno fatto irruzione in Israele causando la morte di oltre 1.400 civili. Da allora niente è più come prima. Il documentario Israele: vivere dopo il terrore, episodio della serie Tracks East, fa il punto della situazione e racconta lo stato d’animo dei cittadini a settimane dall’attacco terroristico di Hamas, oggi la più grande strage di ebrei dai tempi dell’Olocausto.

L’Europa alle prese con la recrudescenza dell’antisemitismo

Da inizio ottobre e dalla ripresa degli scontri tra Israele e Hamas, l’Europa ha vissuto un’impennata di atti antisemiti. Questa recrudescenza è una delle conseguenze dell’antisemitismo ancora presente nel continente, alimentato da luoghi comuni discriminatori. Cosa sta facendo l’Unione Europea per combattere l’antisemitismo? Il documentario L’Europa alle prese con la recrudescenza dell’antisemitismo propone una breve analisi.

Comunicato stampa di Press Play per Arte.tv