Inizia la stagione delle grandi pulizie di primavera, ma nelle seconde case: +74% di richieste per pulire la casa vacanze per la bella stagione

Apr 11, 2024 | Comunicati Stampa

[PRONTOPRO] ProntoPro_Spring_Cleaning_2

È arrivata la primavera e con lei temperature più miti, giornate più lunghe e i primi caldi che sanno già di estate. Gli italiani si preparano quindi a passare più tempo fuori città, all’aria aperta o nelle seconde case, per un weekend lungo o una breve vacanza all’insegna di un po’ di meritato relax. Questo periodo, però, coincide anche con l’inizio delle grandi pulizie per rinfrescare la casa dopo i mesi invernali e per prepararla al meglio in vista della stagione estiva. Un’analisi* condotta da ProntoPro, il marketplace di riferimento per i servizi professionali che mette in contatto domanda e offerta, ha infatti registrato proprio a marzo un incremento del 14% nelle richieste di pulizie delle seconde case rispetto al mese precedente. E quest’anno, confrontando i dati con quelli del 2023, si gioca d’anticipo: le ricerche per professionisti che offrono questo servizio sono infatti aumentate del 74% se paragonate a quelle registrate nel marzo dello scorso anno, complici i primi ponti di primavera e le belle giornate in arrivo, che hanno spinto gli italiani a non rimandare le pulizie e i lavori per preparare le case in vista dei mesi più caldi.

Il “risveglio della natura”: aumentano le richieste di disinfestazione, +143% per le zanzare e +83% per le vespe

Non solo alloggi per le vacanze: a marzo si iniziano a pianificare anche le grandi pulizie delle prime case. L’indagine di ProntoPro.it, infatti, prosegue analizzando anche le ricerche di altri servizi legati alle “pulizie di primavera”. A marzo, rispetto al mese precedente, le richieste che sono cresciute di più riguardano i professionisti che si occupano di insetti, in particolare quelli specializzati in disinfestazione di zanzare (+143%) e vespe (+83%), da sempre inquilini indesiderati e che rischiano di creare problemi e fastidi con l’arrivo dei primi caldi.
Seguono quelli che si occupano di pulizie, in particolare di materassi (+33%), pavimenti (+27%) e vetri e finestre (+22%), sintomo del bisogno di rinfrescare le case dopo mesi di freddo e umidità. Completano la classifica i servizi legati alla rimozione di muffe, alla cura del giardino, all’allontanamento dei piccioni, allo sgombero delle cantine e alla pulizia dei condizionatori.

 

Italiani alle prese con la muffa: crescono del 65% rispetto a marzo 2023 le richieste di intervento di rimozione

Inoltre, alcuni di questi servizi hanno registrato un incremento nel volume delle ricerche rispetto non solo a febbraio 2024, ma anche rispetto a marzo dello scorso anno. È il caso della rimozione muffa — problema spesso legato alle seconde case che rimangono chiuse durante le stagioni fredde e che sono soggette a umidità —, che registra una crescita del 65% rispetto al primo mese di primavera 2023, della pulizia di vetri e finestre (+51%) e dell’allontanamento di animali, in particolare dei piccioni (+47%), che spesso si impadroniscono di grondaie, tetti e terrazzi. Secondo i dati analizzati da ProntoPro, crescono anche le ricerche di professionisti dediti al lavaggio tappeti (+39%), alla pulizia dei condizionatori (+37%), complici i primi caldi attesi con largo anticipo rispetto allo scorso anno, e a quella dei materassi (+35%).

Regioni: Lombardia alle prese con le zanzare, mentre Umbria, Veneto, Toscana e Piemonte con la cura del verde

Infine, dando uno sguardo allo spaccato regionale dell’analisi di ProntoPro, il servizio di pulizia delle case vacanze è una necessità sentita in particolare nelle regioni da sempre meta prediletta di chi cerca relax, mare e paesaggi immersi nel verde, ideali per chi vuole allontanarsi dalle grandi città. È il caso dell’Umbria e della Sardegna, dove le ricerche rappresentano l’11% del totale regionale delle richieste legate a servizi di pulizie di primavera (+8 punti percentuali rispetto alla media nazionale, attestata al 3%), ma anche della Liguria e della Campania (9%). La cura del giardino, invece, è la necessità più sentita in particolare tra il Nord e il Centro Italia: è il servizio più richiesto in regioni come l’Umbria dove rappresenta il 23% del totale regionale delle richieste, il Veneto con il 22% di richieste,la Toscana, la Liguria e il Piemonte.
Osservando i servizi più cercati, emerge infine una peculiarità in Lombardia: tra i più richiesti c’è l’installazione di zanzariere (16% di richieste a livello regionale contro il 10% di media nazionale), sintomo della necessità sempre più sentita di proteggersi dalla quantità crescente di insetti che riempiono le campagne e la città con l’arrivo della bella stagione. Emblematico anche il caso del Lazio, che vede lo smaltimento rifiuti sul podio, tra i servizi più richiesti, con il 15% delle preferenze.  

Mano al portafoglio: l’impatto delle pulizie di primavera sull’economia domestica

Ma quanto costano agli italiani le “pulizie di primavera”? Il servizio che pesa di più sul portafoglio, secondo l’analisi di ProntoPro, è la rimozione muffa, che in media può arrivare a costare 400€. Seguono, tra gli interventi più costosi, quelli destinati ad allontanare gli animali indesiderati: l’installazione di una singola zanzariera costa in media 175€, la disinfestazione dalle zanzare 140€ e quella dalle vespe 135€, purché, per questi ultimi due servizi, gli interventi si limitino a spazi entro i 50 metri quadri. Non sono lontani i costi relativi alle pulizie: quella di una casa vacanze sotto i 100 metri quadri richiede in media 120€, quella di 1 o 2 condizionatori 95€, mentre quella di un materasso, che prevede la rimozione di polvere e acari, la sanificazione e la smacchiatura, 90€.

Comunicato stampa di Press Play per ProntoPro