Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2023 premia AI-TWIN

Nov 9, 2023 | Comunicati Stampa

#finalisti PNI 2023

Si chiama AI-TWIN (Autoimmune Inflammatory Twin) e promette di aprire una nuova strada verso trials clinici personalizzati-su chip: è questa la startup che si aggiudica la vittoria della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2023. Supportata dall’Incubatore Enne3, ha conquistato il primo premio grazie ad un sistema di articolazione-su-chip in grado di emulare, in un unico dispositivo in corso di brevettazione, un’architettura 3D funzionale dell’articolazione che comprenda tutti i tessuti biologici che la costituiscono.

Giunta alla sua XIX edizione, la Business Plan competition è organizzata nell’ambito del PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione e promossa dagli incubatori I3P, 2i3T ed Enne3 per diffondere la cultura dell’innovazione a livello locale, promuovere lo sviluppo economico del territorio piemontese e valdostano e sostenere la nascita di startup innovative e ad alto contenuto di conoscenza in campo Cleantech & Energy, Industrial, ICT, Life Sciences, Turismo e Industria Culturale Creativa.  

 

I vincitori sono stati scelti tra 153 idee di business presentate. Per quanto riguarda i Business Plan ricevuti (133), il 38% afferisce all’ambito ICT, cioè prodotti e/o servizi innovativi nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e dei nuovi media, come e-commerce, social media, mobile, gaming, ecc. Piace anche il settore Industrial (20%), seguito da Turismo e Industria Culturale e Creativa (16%) e Life Sciences (14%). Al settore Cleantech & Energy si riferisce il 12% dei business plan proposti. I 397 proponenti hanno partecipato soprattutto in team e per la maggior parte posseggono una laurea magistrale (41%), nel 22% dei casi la laurea triennale, nel 19% il diploma, nel 18% un master o dottorato. 

Il comitato organizzativo di Start Cup Piemonte Valle d’Aosta, composto dai tre incubatori piemontesi commenta: “Anno dopo anno, la Start Cup continua ad essere un appuntamento fondamentale per avere una fotografia dell’innovazione locale e per individuare gli ambiti cui rivolgere fondi e investimenti. L’iniziativa racconta un ecosistema in salute, con una rete di incubatori e partner sempre più vasta e con nuove startup che offrono idee e contributi in settori fondamentali per la nostra economia, dal green tech all’aerospazio, con progetti che spesso sono di origine accademica contribuendo così a valorizzare i risultati della ricerca degli atenei. In questa edizione, in particolare, il settore Life Sciences, dedicato a prodotti e servizi innovativi per migliorare la salute delle persone, ha conquistato la prime posizioni del podio, dimostrando come sia sempre più necessario trovare soluzioni a problemi che riguardano il settore medicale”. 

Elena Chiorino, Assessore al Lavoro, Formazione professionale e Diritto allo Studio Universitario, ha sottolineato: “Investire sulle start up innovative significa sostenere la crescita dell’innovazione e della competitività della nostra Nazione. Crediamo nella capacità delle persone di proporsi con idee d’impresa rivolte al futuro destinando risorse alla fase iniziale di sviluppo per il successivo lancio sul mercato. Il Piemonte si conferma, anche dalle ultime ricerche pubblicate sui media, un modello virtuoso per la nascita delle start up: progetti che valorizzano lo spirito imprenditoriale, stimolano l’economia e creano nuova occupazione”.

Andrea Tronzano – Assessore alla Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Sviluppo delle attività produttive e delle piccole e medie imprese, ha commentato: “Un ringraziamento doveroso agli organizzatori della 19 edizione di Start Cup ma soprattutto alle 153 idee di impresa che hanno partecipato a questa edizione, perché questo dimostra, ancora una volta, quanta voglia di fare impresa ci sia. Le istituzioni devono essere al fianco delle buone idee per renderle possibili e aiutarle. Le start up sono da sempre un’occasione di crescita del nostro sistema imprenditoriale, espressione della capacità, tipicamente italiana, di cogliere nuove opportunità, sperimentando e promuovendo idee per aumentare competitività e sviluppo”.

I vincitori della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2023

Grazie alla dotazione messa a disposizione dagli Enti Promotori e dai Sostenitori e dalle risorse del FSE+, quest’anno il montepremi complessivo è stato di oltre 65.000 euro, erogato in denaro e servizi. I vincitori sono stati annunciati e premiati nel corso dell’evento che si è svolto presso l’Università di Torino. 

La startup AI-TWIN (Autoimmune Inflammatory Twin), afferente alla categoria Life Sciences, si è dunque aggiudicata il primo premio da 7.500 euro. Si tratta di un progetto che rappresenta un punto di svolta per la pratica clinica, l’industria farmaceutica e il mondo accademico. Obiettivo del team è sviluppare una nuova generazione di sistemi in vitro (Organ on Chip). Sono creati con l’uso di un dispositivo microfluidico, a partire da biopsie di pazienti, utili per la ricerca avanzata su nuovi trattamenti e per consentire studi clinici paziente-specifici su chip.

Al secondo posto, per un premio da 5.000 euro, si classifica un’altra startup afferente all’ambito Life Sciences, RASGenix, supportata dall’Incubatore 2i3T, che con il progetto Rasgenius propone lo sviluppo di servizi di studio e validazione per farmaci (o potenziali compounds) che abbiano come “bersaglio” l’oncogene RAS e le sue forme mutate, nell’ambito della patologia tumorale. 

Chiude il podio e conquista il terzo premio da 2.500 euro il progetto Spaice: supportata dall’Incubatore I3P, si rivolge all’ambito aerospaziale sviluppando un software di intelligenza artificiale avanzato e robusto (che utilizza Generative AI) per la percezione, la navigazione autonoma nello spazio e le operazioni robotiche, nonché il controllo, al fine di consentire l’In-Orbit Servicing per la rimozione dei detriti e l’estensione della vita dei satelliti.


Al quarto, quinto e sesto posto si classificano: Focoos AI (supportata da I3P), che ha sviluppato un software per il mercato aerospaziale che, grazie ad algoritmi e tecniche di transfer learning, migliora l’efficienza e la velocità delle reti neurali, progettate e addestrate in maniera automatica per sfruttare appieno le risorse di qualsiasi dispositivo edge; Formile (I3P), che con la sua piattaforma risponde alle esigenze di formazione delle PMI, offrendo prodotti ad hoc e soluzioni software; IAMGREEN  I3P), che progetta macchinari altamente performanti per il miglioramento del processo di collezione, selezione e smaltimento di rifiuti solidi urbani, contribuendo all’ottimizzazione dei processi e alla sostenibilità ambientale attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate, come AI e deep learning. 

Ai primi sei progetti viene altresì riconosciuta una premialità del valore di 1.000 euro ciascuno per l’iscrizione alla 21ª edizione del PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione 2023, la “coppa dei campioni” tra i progetti di impresa vincitori delle Start Cup regionali che si svolgerà a Milano il 30 novembre e il 1 dicembre, co-organizzata congiuntamente dalle Università Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Università Bocconi e Università Statale di Milano.

I Premi speciali dei partner

Sono stati inoltre conferiti i premi speciali promossi dagli sponsor e dai Partner della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2023, interessati a contribuire concretamente allo sviluppo dell’innovazione. 

Il Premio Cuneo di 10.000 euro, dedicato al miglior Business Plan che insedi l’impresa nella Provincia di Cuneo e messo a disposizione da Fondazione CRC, è andato a Autoferm, startup supportata da  I3P e dedita allo sviluppo di un innovativo metodo di spumantizzazione e birrificazione incentrato sull’incremento qualitativo e salutistico dei prodotti, che consente una riduzione dell’impatto ambientale e dei costi di produzione.

La Regione Autonoma Valle d’Aosta, tesa allo sviluppo imprenditoriale sul territorio, ha assegnato il Premio Valle d’Aosta di 7.500 euro per l’insediamento dell’impresa nella Pépinières d’Entreprises di Aosta o di Pont Saint Martin ad Ampero, che propone un servizio innovativo di progettazione e produzione di quadri elettrici “as a service”, sfruttando tecnologie innovative AI, Robotica e Realtà Aumentata. 

Il Distretto Aerospaziale Piemonte ha assegnato il Premio Sostenibilità nell’aerospazio di 7.500 euro al miglior business plan che consideri il tema della sostenibilità nell’aeronautica o nello spazio scegliendo Oris: supportata da I3P, punta a realizzare un’infrastruttura in orbita per la trasmissione di energia wireless verso la superficie lunare, attraverso una costellazione di satelliti posizionati in orbite lunari quasi stabili, che immagazzinano energia durante il loro periodo orbitale utilizzando pannelli fotovoltaici e batterie, per poi trasmetterla verso la superficie lunare attraverso un fascio laser. 

Il premio Social Innovation, da 7.500 euro, è stato invece offerto dalla Fondazione Laura & Franco Beltramo ETS per sostenere il business plan che favorisca il progresso sociale e lo sviluppo di condizioni di vita migliori: ad aggiudicarselo è Frida (I3P) che ha sviluppato una nuova ortesi per la scoliosi idiopatica degli adolescenti, che si caratterizza per un maggior comfort rispetto agli altri corsetti ortopedici e accelera la cura attraverso un’innovazione tecnologica che permette al medico di controllare l’ortesi da remoto, attraverso elettrodi per elettrostimolazione e pad automatizzati, apportando una correzione graduale della curva scoliotica.

Fondazione LINKS, che ha messo in palio il Premio Città del Futuro e Sostenibilità del valore complessivo di 7.500 euro, in denaro e servizi, per il miglior progetto con impatto sulla sostenibilità ha individuato Nabu, progetto supportato da I3P che ha sviluppato soluzioni IoT e di analisi dei dati per migliorare la sostenibilità e l’efficienza nella gestione dell’acqua, in particolare in agricoltura, grazie a sensori da installare in campo e una piattaforma web. 

La società Jacobacci & Partners ha destinato due premi del valore complessivo di 7.000 euro, erogati sotto forma di servizi: il Premio Jacobacci Oro di 5.000 euro a Focoos AI e il Premio Jacobacci Argento di 2.000 euro ILICO2SEP, startup supportata da I3P che realizza impianti di cattura dell’anidride carbonica nei processi di post-combustione attraverso una nuova tecnologia a liquidi ionici. 

Il Premio Unicredit Start Lab offerto da Unicredit SpA, che consiste in una sessione di mentorship per valutare l’idoneità di un progetto ad essere ammesso a contenuti mirati del programma di Start Lab, è andato ad AI-TWIN.

I tre premi 5G&EMERGINGTECH offerti nell’ambito del progetto Città di Torino – CTE NEXT destinati ai migliori progetti imprenditoriali in tema di 5G sono stati assegnati a: Demand Syde System (I3P) che prevede l’uso di AI system per le comunità energetiche a controllo diretto del carico per massimizzare l’autoconsumo e fornire flessibilità alla rete; Else (I3P), che propone un hub smart di integrazione per sistemi domotici plug & play con interfaccia utente tramite piattaforma software dedicata; Starview (I3P), che ha ideato un servizio di elaborazione real time di immagini progettato per satelliti, telescopi e aerei militari, al fine di massimizzare la precisione di informazioni chiare dei dati spaziali.

Le menzioni speciali 

Nel corso di Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta 2023 sono state assegnate anche menzioni speciali. 

IAMGREEN si è aggiudicata la menzione “Green&Blue” (Gruppo GEDI) come il miglior progetto ad impatto sul climate change in grado di integrare innovazione, tecnologia, protezione e valorizzazione delle risorse naturali, al fine di generare crescita economica e tutela dell’ambiente. 

Il sistema di articolazione-su-chip di AI-TWIN si è aggiudicato anche la menzione “Pari Opportunità” come miglior progetto finalizzato a promuovere il principio delle pari opportunità e l’imprenditorialità femminile. 

Social Innovation”, pensata per iniziative che prevedano lo sviluppo e l’attuazione di nuove idee atte a soddisfare le esigenze sociali, è andata a Seaform (I3P) e alle sue piattaforme galleggianti modulari che, attraverso tecnologie proprietarie innovative, permettono la vita sull’acqua, in tutte le sue forme, con l’obiettivo di rendere i moduli meno impattanti possibile per l’ecosistema marino.

La menzione “Tecnologie Sostenibili”, assegnata da Jacobacci & Partners al miglior Progetto che si distingue nell’ambito delle tecnologie sostenibili, è stata conquistata da Plant Flow Solutions (2i3T), servizio B2B per la misurazione degli scambi gassosi CO2, H2O) nelle piante basato su tecnologia proprietaria che consentirà di migliorare le future produzioni in agricoltura grazie ad una profonda comprensione del comportamento delle piante e delle loro reazioni agli stimoli ambientali, ottimizzando le performance di crescita.

Comunicato stampa di Press Play per Start Cup